Scopri tutti i prodotti presenti in:
Carboidrati (29)
    Alto indice glicemico (3)

D-Glucosio (Destrosio)

Phase-out Non più disponibile per la vendita
+Watt
In evidenza da +Watt

(Polvere) 1 pz. da 1200 g, pubblicato il 09/10/2006 — Il D-glucosio è lo zucchero (monosaccaride esoso/aldoso) più importante in natura. Ciò è dovuto alla sua preminente diffusione nel regno vegetale ed animale, al fatto che è il prodotto primario della fotosintesi e che le cellule utilizzano altri monosaccaridi previa loro conversione in glucosio. Il glucosio fa parte di disaccaridi quali il saccarosio (il normale zucchero da cucina), il maltosio,...Vedi tutto

Descrizione completa D-Glucosio (Destrosio).

Il D-glucosio è lo zucchero (monosaccaride esoso/aldoso) più importante in natura. Ciò è dovuto alla sua preminente diffusione nel regno vegetale ed animale, al fatto che è il prodotto primario della fotosintesi e che le cellule utilizzano altri monosaccaridi previa loro conversione in glucosio. Il glucosio fa parte di disaccaridi quali il saccarosio (il normale zucchero da cucina), il maltosio, il lattosio. Nei polisaccaridi è costituente fondamentale (unico monomero) della cellulosa, dell'amido (nelle due componenti amilosio ed amilopectina), delle maltodestrine (prodotti di idrolisi degli amidi, prodotti di alto valore nutrizionale e di elevata digeribilità), ed ancora del glicogeno (forma di deposito degli zuccheri nell'uomo ed in altri organismi viventi). Nell'uomo depositi di glicogeno sono presenti soprattutto nel fegato e nel muscolo scheletrico. Da un punto di vista energetico, il glucosio è la fonte primaria per la produzione di energia che avviene attraverso i ben noti processi di glicolisi anaerobica (senza l'utilizzo di ossigeno) ed aerobica (con utilizzo di ossigeno). Valori di glucosio nel sangue (glicemia) compresi tra 65 e 100 mg per 100ml sono considerati normali. Al di sotto ed al di sopra di tali valori si va incontro a situazioni di ipoglicemia ed iperglicemia che caratterizzano varie situazioni di natura fisiologica e patologica. Il glucosio necessario all'organismo deriva dalla dieta, ma può anche essere prodotto dal fisico attraverso una serie di reazioni biochimiche dette di gluconeogenesi. Il glucosio assunto con la dieta entra nel sangue velocemente (minuti). La sua entrata nel fegato, cervello e globuli rossi dipende dal valore della glicemia ed è indipendente dall'insulina. Al contrario, questo ormone ne regola l'entrata nei muscoli. In ambito sportivo l'utilizzo di glucosio durante lo sforzo consente di rifornire il fisico di nuova energia. Se l'assunzione di glucosio eccede la richiesta energetica si viene a determinare una situazione di iperglicemia con conseguente azione dell'insulina che tende a riportare i valori della glicemia nella norma. Tuttavia l'azione dell'insulina nel facilitare l'assorbimento del glucosio nei vari organi può indurre una "ipoglicemia reattiva" con conseguente riduzione della prestazione se l'atleta è ancora sotto sforzo. Questo possibile effetto deve essere tenuto in debita considerazione da atleti che utilizzano glucosio in sforzi prolungati. In atleti che praticano Body Building o altri sport con sforzi di natura anaerobica, l'assunzione di alte dosi di glucosio (50-60g ed oltre) e la conseguente risposta dell'insulina è una pratica "alimentare" attuata diffusamente. La risposta del muscolo scheletrico all'insulina non sta solo nel maggiore assorbimento di glucosio ma anche di altri nutrienti presenti nel sangue come amino acidi e creatina. In generale questo maggiore assorbimento di nutrienti ha per il muscolo scheletrico un importante significato energetico e plastico in senso anabolico. Per i motivi menzionati, l´assunzione di D-glucosio è utile sia nell'esercizio fisico strenuo e/o prolungato dove sia necessario rifornire l'organismo della giusta energia, facendo molta attenzione a non eccedere nei dosaggi per non incorrere nel rischio di ipoglicemie reattive (gli atleti di resistenza utilizzano a ragione le maltodestrine, che forniscono glucosio in modo graduale e costante senza rischio di ipoglicemia reattiva). Mentre negli sport di potenza, l'utilizzo del glucosio va oltre il significato puramente energetico e sfrutta le proprietà anabolizzanti dell'insulina, l'ormone che ne regola i livelli ematici.




Assumere secondo necessità. Le persone diabetiche devono prestare la massima attenzione nell´uso del D-Glucosio.


D-Glucosio (destrosio) puro in polvere

In evidenza da +Watt

Webnutrition

Presenti sul mercato dal "lontano" 2000 proponiamo solo integratori notficati al ministero della sanità.

Chi siamo
Ordini e annullamenti
Spedizionieri e tracking codes
Modalità di pagamento
Servizio clienti
Privacy policy
Cookie policy

Social: Facebook

Newsletter: Mailnutrition

Logo newsletter

Per essere informato sulle ultime novità di mercato ed aver accesso a promozioni esclusive attivabili con i codici della newsletter.

Webnutrition è: Ad-hoc S.a.s. - C.F. e P.Iva 02097740126
Servizio clienti: 0332.156.10.67 - Disclaimer