• Integratori WHY Sport
DiY - DOitYOURSELF

Scopri tutta la linea

Why Nature

Nuovi prodotti a catalogo

    Articoli Focus    

Lorenzo Izzo - 27/05/2008
Le quote degli apporti proteici

La quota proteica necessaria per un atleta è non meno di 1 g/Kg p.c. fino ad un massimo di 2 g/Kg p.c. per i periodi di allenamento più intenso anche perché quote superiori non sono efficaci per modificare la massa muscolare

Nicola Camera - 13/05/2008
Alimentazione bioenergetica e benessere psicofisico [Seconda parte]

Acidi grassi altamente insaturi quali EPA e DHA, rendono più fluida la membrana cellulare, abbassano i livelli di colesterolo nel sangue e principalmente i valori dei trigliceridi, fornendo tra l'altro, una buona percentuale di antiossidanti liposolubili

Marco Monzoni - 27/11/2007
Balance training propriocettivo per migliorare la performanca atletica

Molti studi scientifici, in relazione alle metodiche di allenamento nello sport professionistico circa la propriocezione, hanno dimostrato come anche l’allenamento con i pesi eseguito su piani instabili renda il di gran lunga migliore controllo articolare e la qualità muscolare, in relazione alla forza ...

Christian Sinisi - 17/12/2008
Storia del Pilates

Joseph Pilates studiò e fece molta ginnastica, anche quella che oggi potremmo definire "body building" e praticò sport, tra cui immersioni subacquee. Attraverso i suoi esercizi atletici fu in grado di sviluppare non solo un fisico sano, ma anche forte e modellato

Marco Monzoni - 31/10/2007
Sindromi da sovraccarico funzionale dovute ad intense attività sportive

Sicuramente lo stretching e l'integrazione con con sali minerali e vitamine rimangono le terapie elettive nella prevenzione dalle overuse syndrome, in quanto un muscolo elastico, ben nutrito e tonico è meno esposto a tutti i sovraccarichi a cui siamo esposti dall'attività lavorativa e sportiva.

Roberto Penuti - 26/03/2008
Pancafit®: allungamento decompensato ad azione globale (Metodo Raggi®)

É il professor Daniele Raggi che tra il 1995 e il 1997 dopo aver subito un grave infortunio in palestra e non riuscendo a recuperare in alcun modo dal trauma decide di sperimentare molteplici tecniche riabilitative su se stesso

Michela Folli - 15/02/2008
Allenamento con la pedana vibrante

Cos'è di fatto la WBV? Per dirla in termini semplici, è l'applicazione di frequenze di vibrazione variabili ai sistemi muscolare, scheletrico, organico, ghiandolare e nervoso dell'intero corpo. Tali vibrazioni solitamente variano da 20 Hz a ben 60 Hz a seconda della marca e del tipo di macchina impiegata.

Andrea Bondanini - 19/03/2008
L’alimentazione corretta dello sportivo [#1 parte]

La regola principale è molto semplice: non esistono alimenti che possono far vincere una gara, ma esistono molti alimenti che possono farla perdere.

Davide Marciano - 06/05/2008
LA ZONA - Barry Sears

E' lo stato metabolico in cui l’organismo lavora al suo massimo picco di efficienza. In esso il vostro corpo funzionerà al meglio: senza attacchi di fame. pieno di energia, dando il massimo durante le prestazioni fisiche.

L'attività fisica per le persone in sovrappeso

Per il soggetto sovrappeso devono essere considerate anche le condizioni cardio-respiratorie, che determinano una ridotta contrattilità muscolare e accelerano l’insorgenza della fatica

Principali Marche da "Senza Lattosio"

Jamieson DailyLife WHY Sport Volchem Ciao Carb MGFood SELF Omninutrition Named Sport Premier