Flickr - crossfit
La giusta alimentazione ed una buona integrazione possono ridurre il rischio di cancro. Poche cose che potrebbero cambiarvi la vita.

Nei primi anni settanta, il presidente degli Stati Uniti d’America, Richard Nixon dichiarò guerra al cancro. Anche se la guerra non è certo finita, allo stato attuale dei fatti la guerra è ancora lunga.Negli Stati Uniti, come in Europa, il cancro ha rimpiazzato le patologie cardiache nella classifica del numero statistico delle morti sotto gli 85 anni.

Ecco un pò di statistiche raccolte sul popolo Americano(specchio dello stile di vita dilagante in occidente): circa 476,000 americani sono morti nel 2002 a causa di cancro. Il cancro è la causa di un quarto dei decessi tra gli americani sotto gli 85 anni di età. E’ stato stimato che in america saranno diagnosticati 1,372,910 nuovi casi di cancro nell’anno in corso, e circa 570,000 persone moriranno purtroppo di cancro negli Stati Uniti. L’ American Cancer Society rende noto che circa un terzo dei nuovi casi di cancro saranno anche quest’anno riconducibili al tabacco un altro terzo sarà invece paradossalmente causato da un’inadeguata alimentazione,dall’inattività fisica,dal soprappeso o dall’obesità.Gli obesi hanno infatti il 50% di probabilità in più di contrarre il cancro,specialmente cancro epatico, allo stomaco, al pancreas, all’esofago; le donne obese sono il 70% più a rischio di contrarre il cancro,con tendenze di cancro all’utero,ai reni alla cervice ed al pancreas.

Anche se la medicina sta compiendo enormi passi in avanti ogni giorno, per quanto riguarda i trattamenti contro il cancro siamo rimasti soltanto ad alcuni tipi di trattamento. Pensateci un momento; come trattiamo i casi di cancro ora, nel 2005? Li asportiamo(con la chirurgia), li bruciamo( con la radioterapia), o li avveleniamo (chemioterapia). Sfortunatamente però tutti questi trattamenti possono danneggiare anche i tessuti sani. Possono abbassare le difese immunitarie in maniera pericolosa, il che, è anche uno dei motivi che rende possibile lo sviluppo di un cancro in prima analisi. Probabilmente tra cinquanta o cent’anni, guarderemo indietro al 2005 e considereremo barbari i rimedi contro il cancro che attualmente utilizziamo e di cui disponiamo.


La statistica è un pò lugubre, ma non senza speranze. Si ritiene che si possa migliorare in molti casi, la prevenzione del cancro con un alimentazione appropriata, evitando l’esposizione a tossine, svolgendo attività fisica e utilizzando un appropriata integrazione. Serve, dall’altra parte, abbassare il consumo di grassi saturi e trans-saturi -evitando i cibi fritti in primo luogo- includendo poi un integratore di omega-3 e un integratore di fibre, se non se ne consumano abbastanza con la dieta.Questi pochi cambiamenti possono essere ottimi punti di partenza per migliorare la situazione.Anche evitare zuccheri raffinati,che possono abbassare le difese immunitarie e condurre all’obesità; questo è un approccio semplicemente dettato dal buon senso…ma può ridurre il rischio di cancro!


Ci sono inoltre molti nutrienti fondamentali per massimizzare le opportunità di evitare di contrarre il cancro.Ad esempio il micro minerale selenio,nelle dosi corrette può essere un nutriente portentoso!Il selenio è infatti un co-fattore indispensabile in uno dei processi enzimatici che il corpo utilizza per combattere i radicali liberi.In ogni caso è necessario assumere selenio nella forma e nelle dosi corrette. La selenometionina è l’unica forma di comprovata efficacia; quest’ultima è la forma organica del selenioe dovrebbe essere assunta ai dosaggi raccomandati di 200mcg(microgrammi) al dì. Presa a queste dosi,affermano studi clinici del Journal of the American Medical Association (JAMA), e del The Journal of the National Cancer Institute, la selenometionina può ridurre l’incidenza di cancro del 60% in alcuni casi e ridurre la mortalità a causa di cancro del 50%!Questo micro minerale è talmente potente che è attualmente oggetto di uno studio internazionale, in corso ormai da 10 anni, sul tumore alla prostata, che coinvolge circa 10,000 uomini. A questo punto secondo me è antietico dare un placebo in luogo del selenio durante gli studi,visto che il selenio ha dimostrato di essere sicuro ed efficace. Quanti uomini morirebbero consumando un placebo mentre aspettiamo i risultati di uno studio di cui oramai conosciamo già le risposte!?

Anche la vitamina E ha grandi proprietà antiossidanti se presa nelle giuste dosi.Ne avevamo già parlato in una precedente News Letter.


Molti di voi potrebbero ignorarlo, ma ogni giorno, produciamo cellule cancerose. Ad ogni modo se mantenete in buono stato il vostro sistema immunitario, queste cellule cancerose verranno uccise prima di poter crescere,diffondersi e divenire letali. La vitamina C, presa in dosi tra i 500mg e i 2000mg il giorno è un altro importante antiossidante e un potente aiuto per il sistema immunitario. La vitamina C, inoltre, può aiutare nella prevenzione del cancro secondo alcuni studi effettuati. Ci sono molti centri nel mondo, dove le forme di tumore che generano metastasi, sono trattate con alti dosaggi di vitamina C somministrata endovena, si raggiungono dosi di qualche centinaio di grammi a settimana, con buoni risultati.



Ci sono molti altri nutrienti che hanno mostrato dare benefici nel migliorare le difese immunitarie e nel prevenire il rischio di contrarre malattie tumorali.Uno dei miei nutrienti preferiti in quest’ambito è l’estratto di tè verde. Ci sono diversi studi nella letteratura medica che indicano che questo polifenolo potrebbe portare a potenziare il sistema immunitario.Un particolare elemento standardizzato dall’estratto di tè verde è l’epigallocatechina gallato (ECGC). In uno studio di laboratorio,quando questo nutriente è stato aggiunto alle cellule tumorali,ha addirittura inibito la formazione e l’ulteriore crescita di queste cellule.In uno studio pubblicato lo scorso anno sulla rivista Cancer Science ,si è scoperto che il tè verde inibiva la crescita di un particolare virus che portava a leucemia negli adulti. In un altro studio a doppio cieco pubblicato sul Journal of Nutrition nell’Ottobre del 2003 ,143 fumatori cronici sono stati selezionati casualmente per assumere quattro tazze al giorno di tè verde, tè nero o acqua. E’ stato osservato che gli individui che avevano consumato il tè verde avevano una rilevante diminuzione in un marker di un particolare radicale libero. Lo studio suggerisce che l’assunzione regolare di tè verde può proteggere i fumatori dal rischio di cancro, e da altri danni causati dai radicali liberi, la cui produzione è associata anche al tabagismo.Raccomando un consumo di 250-500mg di estratto standardizzato di tè verde con un alta percentuale di ECGC,oltre al consumo di bevande a base di tè verde



Il beta glucano estratto dalle cellule di funghi ha proprietà davvero grandiose per quanto riguarda la capacità di stimolare il sistema immunitario ad annientare le cellule tumorali, oltre ai batteri. Se fate una ricerca con le parole “cancro beta glucano” troverete oltre trecento studi su umani pubblicati nella letteratura medica che espongono gli incredibili benefici di questo nutriente. E’ fondamentale assumere del beta lucano purificato e standardizzato di purezza farmaceutica.
Molti prodotti sul mercato, contengono un minimo livello di quest’elemento e tra l’altro, spesso, di infima qualità.Solitamente si consigliano due capsule al giorno, per un prodotto di buona qualità,per mantenere la salute generale e da quattro a otto capsule al giorno per le persone che hanno bisogno di alzare le loro difese immunitarie.

Altro eccellente elemento è l’acido folico. Anche quest’ultimo và preso secondo dosaggi adeguati. Raccomando un minimo di 800mcg al giorno,in concomitanza con 500mg di metilcobalamina. Studi scientifici dimostrano che l’acido folico riduce il rischio di tumori al colon e nelle donne anche il rischio di tumori ovarici.

In fine, ci sono altri nutrienti da considerare ed assumere per minimizzare e prevenire il rischio di cancro, incluso l’aglio, il coenzima Q10(CoQ10),semi d’uva,licopene,quercetina e molti altri ancora.Siamo lontani, qui, da una lista completa; ma è comunque una buona base di partenza, per cominciare a considerare degli elementi fondamentali da assumere su base regolare.

Date uno sguardo ai nostri prodotti contenenti vitamine, nutrienti e minerali, non ne rimarrete delusi.



Sei un Personal Trainer? Un preparatore sportivo?
Un nutrizionista/dietologo, o comunque una persona appassionata di fitness?

Perchè non approfitti del nostro palcoscenico e metti on-line qualche articolo sul nostro circuito...GRATUITAMENTE!
Contattaci per maggiori informazioni. Chi ha già scelto la nostra vetrina
infonull@nullwebnutrition.it
   sito web di riferimento


Lascia il tuo commento