Flickr - wellness gym
Il tè nasce dalle foglie della Camellia sinensis. Queste vengono utilizzate sia per ottenere il tè nero che quello verde. Se le foglie appena raccolte, vengono "lavate" a vapore e subito seccate si ottiene il tè verde.

Il tè nasce dalle foglie della Camellia sinensis. Le  foglie della Camellia sinensis, vengono  utilizzate sia per ottenere il te nero che quello verde. Se le foglie  appena raccolte, vengono "lavate"  a vapore e subito seccate si ottiene  il tè verde, in questo modo i componenti più attivi della pianta (polifenoli e  catechine) non vanno dispersi durante la fermentazione processo al quale sono  sottoposte le foglie della Camellia Sinensis per ottenere il tè nero.Il tè verde, è un  concentrato di sostanze preziose, nonostante il sapore un po' differente da  quello "classico" non lo renda apprezzato come il tè nero.

 

Come si prepara

Per mantenerne  inalterati I principi attivi, bisogna prepararlo seguendo alcuni semplici ma  efficaci passaggi : metterne un paio di grammi sul fondo della tazza, e  riempirla con una parte di acqua fredda ed una di acqua calda. L'acqua bollente,  infatti, deteriora le foglie di tè verde. Dopo averlo  lasciato in infusione per due-quattro minuti, filtrarlo, aggiungere  eventualmente limone e zucchero, ma ricordarsi di non aggiungere latte, perchè  proprio la caseina del latte rischia di neutralizzare I polifenoli, le  componenti più benefiche del tè verde.

 

Quali sono le sue  proprietà? 

  • antinfiammatorie: il te verde contiene l'epigallo-catechina-3-gallato  che aiuta a tenere lontano gli infortuni più frequenti come tendiniti, fasciti  e simili
  • sgonfianti: aiuta ad eliminare liquidi in  eccesso.
  • digestive. 
  • idratanti ed dissetanti: contiene molti sali minerali come il sodio,  potassio, ferro, calcio, fosforo, magnesio; · per questo e' ideale per chi  pratica sport.
  • stimolanti: contiene teina e tannini che, insieme, hanno proprieta'  stimolanti sul sitema centrale nervoso migliorando lo stato di attenzione e  favorendo la circolazione sanguinea.
  • dimagranti: teina, catechina stimolano il metabolismo. I suoi estratti  fanno salire del 4% il consumo delle calorie aiutando a sciogliere i  cuscinetti,le preziose catechine, infatti aumentano la termogenesi: il nostro  corpo produce più calore e, percio', brucia più grassi. Senza provocare alcun  effetto negativo a carico del cuore e del sistema nervoso. 
  • importanti per i denti: contiene quantita' di fluoro che favoriscono la  mineralizzazione dei denti prevenendo la carie.
  • per la  salute: contiene grandi quantita' di vitamina C, ideale per combattere  raffreddori e mal di gola. Gli antiossidanti presenti nel tè verde (I  flavonoidi di cui abbiamo appena parlato e soprattutto le catechine) combattono  anche I radicali liberi, responsabili dell’invecchiamento dell’organismo e  della pelle in particolare. Sono molto più attivi degli antiossidanti contenuti  in qualsiasi altro alimento: secondo ricerche compiute da alcune università  americane, le catechine del tè verde hanno un’efficacia 20 volte superiore a  quella della vitamina E e sono addirittura 100 volte più attive della vitamina  C.
  • migliora  la flora batterica.
  • antitumorale: Ricerche hanno dimostrato come in molti casi le sostanze  contenute nel tè verde rallentano o bloccano la trasformazione delle cellule  sane in tumori, la loro crescita e diffusione, e lo sviluppo dei vasi sanguigni  che nutrono la massa tumorale. Il merito è soprattutto dell'Egcg (il nome per  esteso è epigallocatechina-3-gallato), un polifenolo presente nel tè verde  (25%) molto più che in quello nero (che ne ha solo il 4%).
  • Quali tumori previene? Praticamente  tutti: mammella, polmoni, esofago. Contrasta anche il melanoma e un tumore  maschile come quello alla prostata.
  • Il te  verde fa bene al cuore: Contiene numerosi flavonoidi, sostanze antiossidanti  che ci proteggono dall'infarto. Non solo. Il colesterolo e I trigliceridi  presenti nel sangue, che quando sono in eccesso si depositano sulle pareti  delle arterie e aprono la strada ai disturbi cardiocircolatori, nei forti  bevitori di tè non sono un problema. In generale, con due tazze al giorno si  riduce il rischio di aterosclerosi del 50%.

Consumando tè verde e' importante sapere che, avendo una azione diuretica e' importante bere  molta acqua ed èsconsigliato assumerne piu' di 2/3 tazze al giorno.


Bibliografia di riferimento degli articoli dell'autore
Diplomato ISEF, Preparatore atletico, Atleta della Nazionale Italiana Master di scherma
leonardomazzettinull@nulltrainernet.net


Lascia il tuo commento