Flickr - supplements gym
Il body building non è una disciplina sportiva. Il body building attiene al concorso di bellezza: i concorrenti mostrano secondo determinati canoni estetici, il livello raggiunto nello sviluppare le masse muscolari con il più basso livello possibile di grasso.

La domanda non è sociologica per capire se il body building sia una attività  per maniaci, omosessuali o narcisisti. Neanche perché si è scelto di usare il  termine anglosassone body building, che esprimerebbe un positivo senso  pragmatico di "costruzione del corpo" rispetto al termine culturismo che esprimeva un negativo senso edonistico. La domanda serve solamente per  capire cosa sia con esattezza questa "cosa". Capirlo, ha solo  risvolti pratici: può aiutare nel raggiungere i risultati sperati e  nell'evitare problemi e frustrazioni.

Il body building, nonostante si tenti  ormai da decenni di farlo riconoscere dal Comitato Olimpico, non è una  disciplina sportiva. Il body building attiene al concorso di bellezza: i  concorrenti mostrano secondo determinati canoni estetici, il livello raggiunto  nello sviluppare le masse muscolari con il più basso livello possibile di  grasso. Ciò che si fa per raggiungere tale scopo è manipolare il proprio fisico  attraverso una serie di stimoli (allenamento, dieta, doping) al fine di indurre  cambiamenti che producano quella forma canonizzata di estetica culturistica che  ben conosciamo.

Per ottenere tale forma non si guarda né all'efficienza fisica  (il body builder pro, subito dopo la gara deve ristabilire i valori naturali,  pena gravi conseguenze: ricordate Benaziza?) , né alla funzionalità (i volumi  muscolari dei body builder limitano i movimenti e non hanno un proporzionale  corrispettivo con la forza) e spesso neanche alla salute (danni permanenti fisici  e psichici connessi all'uso del doping). Ci si adopera con ogni mezzo lecito ed  illecito e spendendo quantità ingenti di denaro per ottenere un  "meraviglioso equilibrio" tra massima muscolosità e massima  definizione.

Il problema è che tale "meraviglioso equilibrio" in realtà è un  "innaturale equilibrio" e pertanto l'organismo non riconoscendolo  valido per le leggi di natura, lo fa durare poco e continuamente lo riporta ai  valori previsti. La natura ha previsto che l'organismo abbia una certa  percentuale di grasso funzionale (molto superiore a quella del body builder) ed  una certa quantità di massa muscolare funzionale (molto inferiore a quella del  body builder), sempre in equilibrio omeostatico. L'omeostasi di tutti gli  esseri viventi, tende sempre ad immagazzinare una parte di grasso e ad usare le  riserve energetiche più disponibili (catabolizzare i muscoli) per garantire  funzionalità, sopravvivenza e riproduzione, il tutto con il minore apporto  calorico possibile.

Continuamente infatti il body builder raggiunge dei risultati e poco dopo, se  cessano gli stimoli e le manipolazioni, li perde. Qualunque essere vivente  soggiace a tale regola naturale, anche i grandi campioni del body building.  Guardate l'impareggiabile Arnold, com'era quando "stimolava e manipolava"  e com'è oggi che non lo fa più: Il fatto che certi campioni, siano ancora in  forma a 50 o 60 anni, dipende solo dal fatto che continuano ad allenarsi,  spesso perché è l'unica cosa che sanno fare e che gli da i mezzi per vivere!

Continuamente centinaia di praticanti si adoperano per raggiungere un certo  livello di sviluppo muscolare. Magari lo raggiungono, ma poco dopo lo perdono e  rimangono delusi. A volte capita che il livello si sia raggiunto per merito  dell'allenamento, oppure della dieta, o del doping o di tutto insieme, ma alla  fine volerlo rendere permanente, perpetua stimoli e manipolazioni che possono  risultare frustranti e dannosi per la salute. Il body building è una bellissima  attività che può trasformare il vostro fisico. Non comprendere quanto instabile  possa essere tale trasformazione vi porterà ad eccessi che vi svuoteranno il  portafogli e non cambieranno la legge della natura. Comprendere invece quanto  instabile possa essere tale trasformazione, vi aiuterà ad allenarvi e  alimentarvi con competenza ottenendo progressi REALISTICI.


Personal Trainer ISSA, Abilitazione Fitness First, Pilates Certification AMF
infonull@nullbodybuildingrealista.it
   sito web di riferimento


Lascia il tuo commento