Flickr - gym fitness aerobic
Il gene della Miostatina portava nei topi e nel bestiame a significativi incrementi di massa magra sia attraverso un processo di ipertrofia (accrescimento del volume muscolare) sia attraverso un processo di iperplasia (accrescimento del numero di fibre muscolari).

Chiunque segua da vicino il mercato del bodybuilding, o il settore sportivo/scientifico, avrà sentito nominare almeno una volta la Miostatina. Nel 1997, dei ricercatori della Johns Hopkins University, scoprirono questo gene, il gene della Miostatina appunto.

Quando inibito, il gene in questione portava nei topi e nel bestiame a significativi incrementi di massa magra sia attraverso un processo di ipertrofia (accrescimento del volume muscolare) sia attraverso un processo di iperplasia (accrescimento del numero di fibre muscolari). A molti bodybuilder sembrò davvero la panacea!

La Miostatina fà parte  di una serie di molecole simili dette transforming growth factor beta (TGF-B), anche noti come growth and differentiation factor-8 (GDF-8). Pare che la Miostatina possa inibire la crescita muscolare negli animali e potenzialmente anche nell'uomo. Qualcuno ricorderà le varie foto e documentazioni di super-topo e super-mucca che si potevano trovare sui giornali o sulla rete, come risultato di questi esperimenti. Bene, per molte case produttrici di integratori, la commercializzazione di prodotti naturali a base di inibitori della Miostatina è stata una logica conseguenza. Ma funzionano realmente questi prodotti?

Può il derivato di una alga marina avere un'effetto inibitorio su di un gene umano, quando i ricercatori hanno utilizzato farmaci potentissimi come follastina e miostatina propetide? Il prodotto in questione è un derivato della cytoseira canariensis, questa contiene degli speciali "solfo-polisaccaridi" e florotannini.

La cytoseira canarensis è appunto attualmente venduto come inibitore della miostatina. Prima di tutto, non ci sono ricerche pubblicate che dimostrano che quest'ingrediente abbia la capacità di inibire il gene della miostatina, così da causare incrementi di massa muscolare in soggetti umani (mi piacerebbe sapere, come i produttori di questi inibitori naturali della miostatina hanno stabilito i dosaggi di assunzione del prodotto se non ci sono ricerche a riguardo...).

Parrebbe tutta mera teoria quindi. Inoltre, chi ha commercializzato il prodotto, sosteneva che l'utilizzo dell'estratto andasse assunto per un periodo di almeno 60 giorni, prima di vederne i benefici (direi che tutto ciò che richiede tempi così lunghi per poter essere valutato efficiente è quantomai sospetto). Infine, è necessario che le ricerche dimostrino che sia proprio la perdita dell'attività della miostatina, in soggetti umani, a determinare una crescita del tessuto muscolare.

Ricordiamo che negli umani ancora è tutto da dimostrare. Non è ancora del tutto chiaro il ruolo della miostatina nel processo di ipertrofia indotto tramite esercizio fisico. Finchè tutto quanto non sarà chiaro, direi che è alquanto prematuro, dare la colpa della scarsa ipertrofia di alcuni sollevatori di pesi ad una sovraespressione del gene della miostatina. Dalla ricerca non sembra che le variazioni genetiche di miostatina siano fonte di significative differenze nella quantità di massa muscolare in soggetti umani. Il prodotto commercializzato è tutt'altro che a buon mercato, anzi direi si possa parlare di un prodotto alquanto "caro".

Qualsiasi cosa abbia una base di ricerca così labile, necessita sicuramente di una miglior bibliografia scientifica a supporto, prima che ci investiate dei soldi. Credo che uno dei principali effetti collaterali di questi prodotti naturali, inibitori della miostatina, sia l'amnesia...perchè la gente si dimentica di quanti soldi ha speso per quella roba!

Un giorno forse la scienza proverà l'efficacia di questi inibitori della miostatina, ma fino ad allora, per qualsiasi prodotto, vi consiglio di spendere i vostri soldi per qualcosa su cui siano state fatte ricerche scientifiche e che abbia dato prova di efficacia ed utilità in un quadro di alimentazione controllata e/o allenamento.


Sei un Personal Trainer? Un preparatore sportivo?
Un nutrizionista/dietologo, o comunque una persona appassionata di fitness?

Perchè non approfitti del nostro palcoscenico e metti on-line qualche articolo sul nostro circuito...GRATUITAMENTE!
Contattaci per maggiori informazioni. Chi ha già scelto la nostra vetrina
infonull@nullwebnutrition.it
   sito web di riferimento


Lascia il tuo commento